..
Gian Carlo Scotuzzi detto Scot
8 febbraio 2023
contatto
..

NATO CONTRO RUSSIA

Bandera
e il nazismo
ucraino
campioni dell’Occidente

di Annie Lacroix-Riz

 

 

VIRTÙ PRIVATE E DISSIPAZIONI PUBBLICHE NELLA PIANURA POLENTA

Benvenuti nell’ipermercato dove da 9 anni non si spende un centesimo

I ceti popolari di Eröla, pacioso paesotto nella pianura Polenta, si proclamano molto riconoscenti verso il loro podestà, come affettuosamente continuano a chiamare il reggitore del municipio, peraltro personcina democraticissima. Tra i motivi di gratitudine, rinverditi dall’inflazione che impazza, c’è questo: Eröla è l’unico borgo italiano ad essersi dotato dell’ipermercato più risparmioso del mondo, per la buona ragione che è vuoto da 9 anni.
Avete letto bene. Nel 2014 il centro commerciale di quasi 7 mila metriquadri, di cui 5.500 destinati alla vendita, inaugurato nel 2009, ha abbassato le saracinesche. E sono ancora giù.
È chiaro che non per questo gli eröless – gli autoctoni, appunto – hanno smesso di comprarsi il necessario. Ma, deprivati delle millanta opportunità di spendita dell’ipermercato, devono ripiegare su supermercatini e botteghe. Insomma, a finemese il consuntivo rivela certo i maggiori oneri pretesi dal piccolo commercio, quantomai esoso; in compenso però esibisce anche i benefici dei soldi non dissipati in superfluità che l’ipermercato non offre più.
Sacrosanta la vostra obiezione: Ma che c’entra il sindaco con la chiusura a oltranza del centro commerciale?
Ve lo spiego…
[…]

 

Articolo riservato agli abbonati.

 

*
Come posso essere cittadino d’una repubblica il cui capo va a mendicare applausi penosi in un troiaio canoro?

 

Gli articoli sono di solito rimossi l’indomani.